OVS da vita a Piombo nuova insegna del rapporto Q/P nell’uomo


OVS da vita a Piombo nuova insegna del rapporto Q/P nell’uomo

Settembre 2018. Stefano Beraldo (Ad di OVS) è uomo razionale e finanziariamente creativo, come ha sempre dimostrato. Massimo Piombo è un designer creativo, ha speso il suo nome nell’alto di gamma. Insieme (70% OVS, 30% Piombo) hanno dato vita a una newco per lanciare una nuova catena di abbigliamento uomo, con il nome dello stilista.
 
Sfrutteranno:
. il nome e la notorietà di Piombo,
. l’esperienza industriale e di retail di OVS,
. per produrre capi e accessori con stoffe e tessuti scelti da Piombo con un posizionamento prezzo del -60,-70% rispetto al pricing fin qui praticato da Piombo.
. Non verranno proposte collezioni ma ondate di novità a un prezzo accessibile-basso che proporrà il talento e la qualità scelta da Piombo, fin nei minimi particolari.
 
In questo modo OVS avrà nel suo book un brand di valore, con lo stilista, addirittura, che è diventato il direttore creativo dell’uomo OVS. Piombo interverrà nei contenuti del prodotto, filosofia abolita dal fast fashion, riportando la qualità intrinseca ai fasti del passato e a quelli del futuro.
 
È chiaramente una scommessa quella di Beraldo (prezzo equo e qualità elevata) che, se sarà vinta, darà vita a una catena destinata a durare nel tempo. È imperniata sul giallo e sul nero, colori che danno carattere al brand e anche al negozio e ovviamente alle ondate di novità già visibili nei negozi di Milano e Treviso.
 
Il primo negozio visitato da RetailWatch è quello di Milano cso Garibaldi, superficie di 180 mq  ceduta da un OVS antistante, forse non esprime appieno il posizionamento appena descritto e quindi dovrà spiegare bene chi è Piombo a target più allargati rispetto al Piombo dell’alta moda e dai prezzi proibitivi, già sufficientemente conosciuto.
 
Esempio: scialle/coperta in pura lana, veduto prima a 1.000 euro adesso a 270 euro, giacca in lana prima venduta a 800 euro adesso a 350 euro. Come ben si vede siamo nello spicchio del lusso accessibile.
 
Il negozio è molto semplice (forse fin troppo) e razionale (forse fin troppo) ma comunque lascia parlare il prodotto, e questo è sicuramente un plus e, alla fine della fiera, è quel che conta.
 
La sostenibilità di Piombo, cso Garibaldi, Milano
Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà                    4
Distintività e rilevanza versus i competitor                        4
Rapporto experience-prezzo                                              3
Sostenibilità                                                                        3
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione            2
Attenzione ai millenials                                                      4
Attenzione ai senior                                                            3
Creazione di una community                                              2
Trasparenza                                                                        5
 
Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato
 


 

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato

Privacy Policy