Volete imparare a fare le testate di gondola? Andate all’Ikea di San Giuliano

Ottobre 2018. Le Testate di Gondola (scusate se lo scriviamo con le maiuscole) sono la croce e la delizia dei visual merchandiser della grande distribuzione.

Più o meno la strategia è questa:

. massificazione,

. 1 solo prodotto,

. 1 solo prezzo,

. continuos replenishment per dare l’idea di potenza,

. colori forti.

In realtà le testate di gondola della GDO, supermercati e ipermercati, non comunicano affatto, salvo che in rari casi.

Guardate cosa sta facendo Ikea a San Giuliano Milanese, appena all’uscita dell’autostrada e della tangenziale. Siamo nel market, area con una superficie di vendita di circa 10.000 mq e stiamo per imboccare la alle che porta alla casse. Qui è ospitata la grande area dei rack a self service, numerati per corsia e per posteggio, un’area di passaggio obbligata.

Fino a poco tempo fa le testate erano spoglie o comunque poco presidiate.

Adesso le testate di gondola sono state ambientate, ognuna con un prodotto, sviluppato nella sua apertura e nella sua destinazione d’uso, con tanto di nome e prezzo, al di sotto il cliente, se convinto, può prendere l’imballo e recarsi alla cassa per pagare.

È uno sforzo arredativo e merceologico considerevole, ricordiamoci che siamo all’uscita della GSS. Ma le testate costruite in questo modo innanzitutto arredano e poi raccontano bene il prodotto in vendita.

Ikea si conferma università del retail marketing.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato

Privacy Policy