Il cambiamento del concept: U2-Unes per una pulizia formale e oggettiva

Novembre 2018. Dopo le nuove progettazioni di VG-IlViaggiatorGoloso Mario Gasbarrino, Ad di U2-Unes/Finiper, si deve essere chiesto se valeva ancora la pena camuffarsi da mercato (arte difficilissima, Mario, concordo) o forse conveniva andare verso una modernità a tutto tondo con caratteristiche proprie. Detto e fatto: via l’aria da mercato, soprattutto nell’ortofrutta, con quelle velette sporchevoli e i grappoli di peperoncino e altro ancora che pendevano dal soffitto, no al pavimento di sampietrini dal suono eccessivo ed ecco a Zelo Buon Persico (Lo).

La concorrenza

Esselunga, Coop, ma anche più Carrefour, Simply e poi tutti i discount, Lidl, Penny, MD: questo U2-Unes si è fatta mancare solo Aldi, ma ancora per poco… Siamo all’inizio del lodigiano, del canale della Muzza, delle marcite, dei quartieri improvvisi che occupano un po’ brutalmente la campagna e costringono al pendolarismo perenne i nuovi residenti.

Attrezzature e layout

Razionalità e pulizia formale sia nel layout sia nei reparti sia nelle attrezzature.

Nuovi ripiani multipli a fianco delle testate di gondola

Meno fuori gondola soprattutto nella zona centrale attorno alle vasche, portano a una pulizia sostanziale migliore, a parere di RetailWatch, che nei VG, un po’ sovrabbondanti nella loro voglia di espressione e di farsi vedere a tutti i costi. Ne guadagna anche l’ergonomia degli spazi e la possibilità di muoversi agevolmente con carrello appresso, che non capita in molti negozi.

C’è anche molta meno differenza fra la zona mercato e i lunghi lineari dello scatolame. Il layout appare, così, più armonico.

Come riferito l’ortofrutta ha rinunciato alla paleria e al finto tetto mercato-meridionale.

Interessanti i ribassamenti nei reparti chiave come il pane. Scritte al di sopra ragionate, forse fin troppo, non sono informazioni, non sono ironiche a sufficienza…

Luci

Tre ordini di luci e focus distribuiti con intelligenza e senso dello spazio, senza rinunciare agli storici filari.

Prezzi

Slim dei prezzi bianco sporco, più luminoso del precedente colore, quindi, l’evidenziazione si accoda alla voglia di pulizia e di leggerezza. Nessun accenno agli slim elettronici (che non sia mai).

Una annotazione curiosa: i prezzi dei prodotti IlViaggiatorGoloso hanno corpo e carattere eguali a quelli degli altri fornitori dell’IDM, restano di corpo maggiore soltanto i prodotti Unes-U2, quasi che il corpo grosso delle MDD fossero loro e soltanto loro e i prodotti IlViaggiatorGoloso dei meri concorrenti. È una scelta d'altronde quasi obbligata per tenere divisi i due concept U2-VG che ormai, va detto con onestà, si assomigliano. E non dovrebbero, Mario…

Il fatturato

. Il fatturato potrebbe ambire anche a 9 mio (forse più) di euro di fatturato, visto come sono andate le vendite nei primi giorni di apertura (6.000 euro il mq), anche se il bacino di utenza è fatto soprattutto di pendolari e quindi i momenti di picco di visita sono la sera, il venerdì e il sabato e la domenica.

La toilette

Pulita durante la visita, ma il personale era stato avvertito della visita di RetailWatch… perché la toilette era troppo pulita.

La sostenibilità di U2-Unes, Zelo Buon Persico (Lo)
Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà                    4
Distintività e rilevanza versus i competitor                        4
Rapporto experience-prezzo                                              4
Sostenibilità                                                                        4
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione            3
Attenzione ai millenials                                                      3
Attenzione ai senior                                                            4
Creazione di una community                                              4
Trasparenza                                                                        4

Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato