La complementarietà o cross category è un dono. Guardate quella di Ikea

Novembre 2018. La complementarietà è una sfida per tutto il retail. È difficilissima da realizzare perché ci vuole contemporaneamente cuore e raziocinio, intelligenza e visione. E non è ancora arrivato l’algoritmo che metta fine a questa ricerca.

Il problema è realizzarla in modo:

. leggero e non massificato,

. da far lavorare la fantasia delle persone,

. non su tutta la superficie di vendita,

. senza molta comunicazione,

. da sostituire con frequenza,

. facendo tesoro dell’esperienza raggiunta.

Ikea ha moltiplicato gli sforzi in questa direzione.

Non tutti gli esempi visti durante la visita sono ben riusciti. Ma sono davvero tanti e possono creare un valido data base di esperienza su questo.

Forse andrebbero divisi quelli funzionali da quelli aspirazionali, ma non c’è fretta.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato