Bershka/Zara: forse la musica è difforme nel punto di vendita?

Layout: Bershka di Corso Vittorio Emanuele che collega il Duomo a piazza San Babila a Milano, è stato ristrutturato e ampliato nel 2016, intorno ai 2000mq, spalmati su due livelli, circa 600mq in più rispetto agli spazi precedenti la ristrutturazione; gli ambienti sono caratterizzati da una particolare attenzione alla sostenibilità, pittura senza componenti organiche volatili, illuminazione a Led con controllo di consumo per agevolare il risparmio energetico, condizionatori con sistema ad alta efficienza. I pavimenti sono in parquet, grandi schermi illustrativi su entrambi i piani, serviti da scale mobili e ascensore.

A livello tecnologico spiccano i display interattivi in cui è possibile vedere i capi esposti, nonché diversi schermi Led in cui vengono proiettati video di promozioni.

I camerini di prova sono situati al piano superiore, corredati di gancio appendiabito e piano di appoggio, sono ben monitorati da personale dedicato.

Le casse sono presenti sia al piano terra che al primo piano.

Il tono della musica è in alcuni punti dello store decisamente alta.

Voto: 4

Ergonomia: Gli spazi sono ben gestiti e comodi, anche in presenza di forte afflusso della clientela.

Voto: 3

Vetrine: Al piano terra dedicato al fashion donna, sul fronte visual le collezioni non sono esposte totalmente in pareti e moduli, ma sono scelti capi immagine che evidenziano le proposte della collezione. I capi esposti, sono alternati sia sugli appendini mai sovraccarichi, che sui tavoli e ripiani, con qualche proposta di calzature che meglio si abbinano.

I prezzi sono decisamente buoni e sono esposti sui cartellini all'interno dell'articolo; la targa con le fasce di prezzo sono meglio evidenziate sui diversi appendini. Camicette a fiori con maniche a sbuffo in tessuto poliestere a 20€, giubbotti denim in diverse tinte, ben rifiniti nei particolari, con tessuto in cotone e lino a 30€; magliette tie-dye con manica asimmetrica in diverse tinte pastello in tessuto poliestere con vestibilità aderente ed elasticizzata a 13€.

Al primo piano dedicato alla moda uomo, grande attenzione è rivolta agli accessori, con zone dedicate che rafforzano la loro presenza e visibilità nello spazio. Alle calzature è riservato un pannello espositivo a parete; zeppe in iuta e pelle con suola in gomma termoplastica a 36€.

Al piano terra lungo tutto il corridoio predisposto che conduce alla cassa, sono presenti numerosi scaffali con gli accessori, come la confezione completa di cinque paia di calzini in diverse tinte pastello, 50% in cotone organico a 8€, oppure le cover per gli iphone a 7€.

Voto: 4

Personale: Il personale presente è giovane, molto impegnato nella cura degli scaffali un po' sbrigativo seppur corretto, nei confronti del cliente.

Voto: 2

Toilette: La toilette, ampia e spaziosa riservata al personale dipendente è accessibile anche alla clientela ed è presente al piano superiore, in ordine al momento della visita.

Bershka – Corso Vittorio Emanuele II, 22 Milano Visita effettuata l'11 marzo Ore: 18

Gianna Rubinelli

Il percorso professionale di Gianna Rubinelli inizia alla Solvay nel 1975 nei servizi generali. Successivamente entra a far parte del gruppo Mediobanca, settore commerciale. Negli ultimi diciotto anni ha svolto la sua attività nella Direzione ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato