Nel vino c’è bisogno di maggior stabilità e lavorare sul valore

Aprile 2019. Alessandra Corsi, direttore Mktg e Offerta e MDD di Conad dice a RetailWatch: “Non c’è bisogno di giustificare gli aumenti di prezzo. L’aumento è dovuto a fattori inflazionistici e anche a un passaggio da parte del consumatore da prodotti basici a prodotti di più alta qualità, e sono stati soprattutto questi ultimi a crescere nel 2018”.

Le cantine hanno giacenze importanti già nei primi mesi di quest’anno. “L’assenza di stabilità di prezzo porta instabilità certamente nei produttori ma anche nelle nostre aziende distributrici” sottolinea Corsi.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato