Un altro modo di rendere le casse veloci: il caso di Fairway a Manhattan-NY

Marzo 2019. Il supermercato di Fairway al 766 della 6Av a Manhattan-Ny è un altro caso di come il retail sta cambiando sotto la spinta di Amazon.

Questa volta non è in discussione la consegna a domicilio o la vendita e-commerce ma il sistema casse.

Fairway conta 14 supermercati nello stato di New York. Il terzo di Manhattan è sulla 6Av, una strada non molto trafficata ma densa di negozi. Possiamo definire questo impianto commerciale come un supermercato di quartiere.

La cassa automatica

Dall’inizio dell’anno è attiva questa soluzione automatizzata di pagamento che di fatto elimina la cassa di pagamento. Abbiamo preferito scriverlo al singolare perché la cassa automatica convive la barriera tradizionale di casse assistite. Almeno per il momento.

Il cliente effettua la spesa sul suo smart phone registrando ogni articolo. Arriva alla cassa, dove evidentemente è già registrato anche nelle modalità di pagamento, scarica sul modem la spesa fatta, imbusta, e esce senza passare dalla barriera o fare altre code. È una soluzione simile a quella di AmazonGo, ma evidentemente il management non se l’è sentita di stravolgere il layout e il percorso cliente e ha optato, anche per sperimentare questa nuova modalità operativa, per una doppia barriera casse.

Il supermercato

Il punto di vendita ha un assortimento ampio e profondo con diversi banchi a servizio. I banchi a servizio sono la vera differenza con altri supermercati della zona. In particolare quello della gastronomia e dei formaggi hanno uno sviluppo inconsueto visto che i fuori casa a Manhattan ha un ruolo preponderante.

L’ortofrutta è ben caratterizzata.

Nonostante la presenza di una comunità multietnica Fairway non concede molto nell’assortimento alle singole comunità.

La sostenibilità di Fairway, 6Av, Manhattan, NY

Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà                    4
Distintività e rilevanza versus i competitor                        4
Rapporto experience-prezzo                                              4
Sostenibilità                                                                        4
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione            4
Attenzione ai millenials                                                      3
Attenzione ai senior                                                            5
Creazione di una community                                              4
Trasparenza                                                                                                          4

Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato