La personalizzazione è al massimo con un tablet dice Levis-NY

Aprile 2019. RetailWatch si è occupato più volte di Levis e del concetto di personalizzazione. La sartorialità è partita con questo negozio al MeatPacking di Manhattan 4 anni fa (leggi qui).

Forse allora voleva fare troppo unendo personalizzazione e sartorialità.

Nel negozio visitato da RetailWatch in Times Square, Manhattan, NY lo spazio allestito al livello -1 dimostra che:

. è meglio concentrarsi sulla personalizzazione, la sartorialità è complicata e costosa da effettuare,

. per meglio espletare la personalizzazione si può farsi aiutare dalla tecnologia,

. Levis ha scelto tre tablet per costruire insieme al cliente svariate possibilità di personalizzare i jeans, ma anche i maglioni in vendita.

Il cliente si accomoda davanti al personale addetto e discute la miglior soluzione. Osservando le persone per una buona mezzoretta si vede l’interesse proprio per questo allargamento di orizzonte e non è poco nella costruzione della experience, cioè nel coinvolgimento attivo del cliente.

La sostenibilità di Levis, Times Square, Manhattan, Ny

Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà                    4
Distintività e rilevanza versus i competitor                        4
Rapporto experience-prezzo                                              4
Sostenibilità                                                                        4
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione            4
Attenzione ai millenials                                                      5
Attenzione ai senior                                                            3
Creazione di una community                                              3
Trasparenza                                                                                                          4

Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato