Pratiche sleali: la Commissione europea perquisisce le sedi di Casino e Intermarchè

Maggio 2019. Les Echos e Figarò riferiscono che la Comissione europea (la Direzione generale della concorrenza) ha perquisito in questi giorni le sedi centrali di Casino (Parigi e SaintEtienne) e di Intermarchè (Boundoufle). I funzionari europei erano accompagnati dagli omologhi dello Stato francese. Tutti erano alla ricerca di prove di abusi derivati da posizioni dominanti.

È, di fatto, una inchiesta preliminare e i due retailer non sono presumibilmente colpevoli. Ma l’atto è di fatto eclatante, soprattutto dopo l’entrata in vigore del decreto sulla concorrenza sleale di Paolo De Castro.

L’ammenda richiesta, se le prove saranno trovate, sarà di 2 milioni euro.

Il tutto risale al 2015 quando sia Intermarchè sia Casino erano associati nella supercentrale Incaa. Supercentrale che è stata chiusa nel 2018. E Casino si è associato ad Auchan, mentre Intermarchè ha preferito restare solo.

Ricordiamo che l’Autorità alla concorrenza ha indicato più volte i limiti di dimensione delle Supercentrali.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato