Esselunga con KidsPark ribadisce il suo ruolo multiculturali con i bambini e le famiglie

Maggio 2019. Dopo il grande successo dell’anno scorso, che gli è valso anche il premio come migliore evento educational al Best Event Awards, torna a Milano Esselunga KidsPark®, il progetto dedicato all’educazione dei ragazzi in età scolare e alle loro famiglie, patrocinato dall’ Assessorato all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano e dalla Siae. Un weekend all’aperto che si terrà sabato 1 e domenica 2 giugno ai Giardini Pubblici Indro Montanelli (ingresso da via Palestro), all’insegna del claim “l’educazione può cambiare il futuro”, in cui i ragazzi potranno divertirsi ed imparare il rispetto degli altri, della natura e le buone pratiche legate all’educazione alimentare, ambientale, digitale, musicale, motoria e comportamentale, grazie ai diversi laboratori e giochi proposti dai numerosi partner dell’evento.

 “Siamo contenti di vedere realizzata la seconda edizione di questa interessante iniziativa” commenta l’Assessore Laura Galimberti. “Si tratta di un progetto ricchissimo di giochi, laboratori e momenti di condivisione, capace di creare delle opportunità importanti di crescita per bambini, ragazzi e famiglie, per imparare divertendosi e muovendosi liberamente nella natura. Auspichiamo che il progetto possa ripetersi anche nei prossimi anni, magari coinvolgendo parchi anche in altri quartieri della città”.

Molte le novità di quest’anno” spiega Andrea Zanetti, Managing Director di Mirata, società ideatrice del progetto, “a partire da due nuove aree tematiche dedicate all’educazione digitale e all’educazione ambientale, temi di grandissima attualità, sia per i ragazzi che per i loro genitori, che verranno approfonditi insieme ai prestigiosi partner del progetto e ad una ancor più forte adesione di Esselunga, che, condividendone appieno valori e obiettivi e avendolo interamente sponsorizzato, arricchirà l’area dell’educazione alimentare promuovendo il consumo di frutta e verdura nei confronti dei bambini”.

“Siamo felici di partecipare per il secondo anno a KidsPark – commenta Roberto Selva, Direttore Clienti Esselunga - Abbiamo creduto in questa iniziativa rivolta alle  famiglie e abbiamo voluto dare il nostro apporto concentrandoci su un tema che ci è molto caro:  la corretta alimentazione. Esselunga è impegnata nella sensibilizzazione del pubblico sui benefici del mangiare sano e in queste settimane abbiamo lanciato il progetto Superfoodies, i nostri nuovi personaggi collezionabili a forma di frutta e verdura. Un modo divertente per avvicinare i bambini, ma non solo, a questi prodotti”.

La partecipazione a Esselunga KidsPark® è completamente gratuita ed aperta al pubblico; ci si registra direttamente all’ingresso dei Giardini Indro Montanelli. Per alcuni laboratori è possibile registrarsi nei giorni precedenti attraverso la pagina facebook/kidsparkmilano o su eventbrite.it.

Area Educazione Alimentare

In un evento dedicato ai ragazzi, pieno di attività ricreative ma anche intellettuali, non poteva mancare, per il secondo anno consecutivo, un momento dedicato alla “buona” merenda. Nell’area destinata all’educazione alimentare si cercherà di approfondire e comunicare i principi base di un’alimentazione equilibrata. A questo penserà Esselunga, Title Sponsor del progetto, che offrirà la merenda e inviterà i bambini a partecipare a laboratori ludico didattici attraverso i quali scoprire curiosità e ricette originali per consumare frutta e verdura.

Area Educazione Digitale

Novità assoluta della seconda edizione di Esselunga KidsPark®, l’Area Educazione Digitale, sarà sviluppata in collaborazione con la Polizia Postale, specializzata in reati online commessi ai danni dei minori e financial cybercrime; IISFA (International Information Systems Forensics Association), la cui missione è promuovere la cultura dell’informatica forense, e Atelier Digitali, realtà nata dalla volontà di tre genitori di mettere a fattor comune le rispettive competenze professionali in tema di educazione e uso delle tecnologie digitali. Incontri dedicati, giochi e Digital PitStop verranno organizzati dai tre partner tecnici durante il weekend dell’evento.

Area Educazione Ambientale

La seconda nuova area tematica di quest’anno, dedicata all’Educazione Ambientale, è organizzata insieme a Elephant Action League, impegnata nella tutela e nella salvaguardia delle specie minacciate di estinzione; alle Guardie Ecologiche Volontarie, impegnate nella tutela dell’ambiente in collaborazione con il Comune di Milano e a Wikitree, app creata per salvare gli alberi di tutto il pianeta, con l’obiettivo di diventare un social network delle piante. Con i professionisti del Parco Faunistico la Torbiera, quiz per riconoscere le specie animali in via di estinzione, esplorazione diretta della natura e sensibilizzazione nei confronti della tutela dell’ambiente, saranno le attività realizzate all’interno di questa area tematica dai vari partner.

Area Educazione Musicale

Grazie alla partnership tecnica con Yamaha Music School, la musica verrà vissuta e affrontata attraverso tutte le sue componenti: tramite l’ascolto, il canto, il suono, la lettura della musica e la creatività. Fin da piccolissimi, infatti, i bambini, divertendosi e giocando, sviluppano quelle capacità musicali globali che permetteranno loro di fare musica in tanti modi diversi, creativi e a tutti i livelli. Apprendere in gruppo è un’esperienza indispensabile per imparare a “lavorare in squadra” e acquisire capacità relazionali come, per esempio, la consapevolezza della propria responsabilità e ruolo all’interno di un gruppo. Yamaha Music School propone, in collaborazione con la scuola La Casa delle Note, i laboratori sulle tastiere divisi in 3 fasce di età: 3/5 anni, 6/8 anni e 8 anni in su.

Area Educazione Motoria

“Mens sana in corpore sano”. Grande attenzione, dunque, verrà dedicata anche alle attività motorie che, grazie a tre importanti partnership tecniche con le Associazioni YogaFestival (con Spera Yoga), CSI (Centro Sportivo Italiano) e l’Unione Italiana Qwan Ki Do, permetteranno ai ragazzi di partecipare a lezioni di yoga e Qwan Ki Do, oltre che ad attività ludico sportive volte a sviluppare la psicomotricità e il rispetto delle regole (percorsi a tappe con palle, attrezzi, sacchi di iuta etc.).

Area Educazione Comportamentale

Grazie alla partnership tecnica con la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia, che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo e con il Centro Polìsola, che offre sostegno psicologico a genitori e figli, con l’obiettivo di insegnare ai bambini l’importanza di pensare agli altri, durante l’evento verranno organizzati:

  • il corso “Chi salva un bambino, salva il mondo intero” tenuto da un medico istruttore volontario della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia che insegnerà alle mamme presenti con i loro bambini le tecniche base in caso di ostruzione delle vie aeree. È importante saper intervenire nel minor tempo possibile con le corrette manovre per salvare vite preziose.
  • un laboratorio, destinato a genitori e figli, per far conoscere all’altro alcune parti di Sé, curiosità poco esplorate nel quotidiano, in modo leggero e divertente (a cura del centro Polìsola).

Il programma dettagliato delle attività è disponibile sulla pagina facebook/kidsparkmilano. Attraverso l’hashtag dedicato #kidspark sarà possibile seguire la due giorni di evento, visionare le foto e scoprire il dettaglio dei diversi appuntamenti.  Il piano di comunicazione è stato sviluppato in collaborazione con i media partner: National Geographic Kids, RDS, Milanosport e Giovani Genitori.

Il parere di RetailWatch

Con questa iniziativa anche Esselunga come già fatto da Conad e Despar-Aspiag esce dal recinto del punto di vendita e va incontro al territorio, alle famiglie e ai bambini in questo caso. Lo spazio di accoglienza dei bimbi nei Superstore ben si adatta a queste iniziative multiculturali e di cultura di base a 360°. Sarebbe interessante il passaggio da evento a iniziative calendarizzate in questo spazio il sabato e la domenica, in coincidenza della spesa delle famiglie. Soprattutto l’educazione civica e digitale avrebbe grande senso e spazio creando sicuramente traffico e fedeltà.

Eros Casula

Lavora nel mondo IT da quasi 22 anni, dal 1998 al 2002 ha lavorato per multinazionali IT e caseari ricoprendo il ruolo di project manager, dal 2002 a oggi è libero professionista.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato