Todis/Pac2000a-Conad di nuovo primo per crescita, grazie alle MDD. Ma non solo

Luglio 2019. Recentemente ho avuto una polemica garbata con Massimo Lucentini, il direttore generale di Todis (Pac2000a e Conad Adriatico) sul concetto di discount. Mi ha spiegato, con diversi esempi, che non si può più parlare tout court di discount, perché il suo avvicinarsi alla tipologia del supermercato lo rende ormai simile al canale di vendita maggioritario in Italia.

Suggeriva queste alternative di naming:

  • Supermercato-Private Label?
  • Everyday Value?
  • Lifestyle Price?
  • Price impact store?

Sono suggestioni interessanti perché sul discount prima o poi bisognerà pur fare letteratura come avvenuto per tutti i canali di vendita della GDO. Sta di fatto che è finita l’epoca del discount brutto e cattivo del 1992 a Verona e lo stesso formato sta evolvendo in qualcosa di diverso.

Il concetto di Supermercato Private Label è suggestivo: qui la marca del distributore-MDD è tutto, assortimento-pricing-sorpresa e companatico.

Anche Price Impact Store non è male, ma, forse, la comunicazione per affermare il posizionamento di una siffatta formula andrebbe riscritto in toto, giudizio di RetailWatch.

E mentre ci allambicchiamo  sulle definizioni ecco che arrivano i dati, a parità di mq (a parità di mq!) del totale Italia di Nielsen. E chi troviamo al primo posto?

Todis di Massimo Lucentini. A RetailWatch risulta che il primo posto sia già stato ottenuto quest’anno, ma, evidentemente Lucentini è modesto e non gli piacciono le sparate sui social, anche se professionali. E fa bene, conviene lavorare e considerare e affermare questo risultato. Per consolidarlo gli servirà mettere mano all’assortimento e cambiare diverse referenze e puntare a un rapporto Valore-Qualità-Prezzo più deciso, verso il Lifestyle Price. Consolidare il mainstream, senza troppi voli pindalici verso l’alto di gamma che, va sì curato e ampliato, ma senza abbandonare la pancia dell’assortimento.

Detto questo: rivedremo presto Todis nelle classifiche di crescita, questo è certo, ma lo rivedremo soprattutto nei singoli comparti merceologici, dopo che ha avuto dal Salvagente il passaporto della Qualità per le MDD in vendita.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato