Carrefour torna al Sud, senza ipermkt, con il franchising e conferma l’interesse per l’Italia.

Settembre 2019. A essere irriverenti non avremmo messo al primo posto Carrefour per l’accordo sulle reti di master franchising degli ex Simply Auchan. Conad probabilmente non era interessato, qualche gruppo della DO si è fatto avanti proponendo vantaggi associativi superiori a quelli di Auchan.

Ma alla fine ha prevalso Carrefour, che, in questo modo, dal 1 gennaio 2020, torna alla grande nel sud nelle regioni di Puglia, Calabria, Basilicata, Molise e Sicilia con Apulia Distribuzione e si rafforza maggiormente nel centro Italia  in 15 province in Toscana, Umbria e alto Lazio.

Si tratta di un pacchetto complessivo di 640 pdv con vendite per 1.130 mio che avranno il loro bravo peso nelle contrattazioni con l’industria fornitrice.

Carrefour, che ha problemi di bilancio in Italia ma sta riconvertendo anch’esso la rete degli ipermercati e il posizionamento di tutto il dettaglio (Act for food), riprende la capogruppo francese, quotata in borsa, confermando il suo sviluppo, dimostra in un sol colpo il suo interesse per il nostro mercato e segnatamente quello meridionale, recuperando quell’uscita improvvisa dalle regioni del Sud, esattamente di dieci anni fa, nel luglio 2009.

È una mossa molto diversa da quella di Auchan, che dopo anni di supponenza commerciale di marketing, ha deciso l’uscita vendendo parte della rete di vendita a Conad.

Dichiarazione di Antonio Sgaramella, Amministratore Delegato di Apulia Distribuzione 

“Siamo molto soddisfatti di questo accordo raggiunto con Carrefour Italia – ha dichiarato Antonio Sgaramella, Amministratore Delegato di Apulia Distribuzione – . La nostra azienda viene riconosciuta dal mercato come uno dei principali operatori di riferimento della Grande Distribuzione su territorio italiano, ed è per questo che siamo certi che questa partnership, in controtendenza rispetto al settore, potrà garantire il soddisfacimento reciproco nel raggiungere molteplici obiettivi, dallo sviluppo del territorio, alla maggiore competitività imprenditoriale, e all’accrescimento del reciproco know-how attraverso la condivisione delle migliori pratiche.” 

Dichiarazione di Graziano Costantini, direttore generale di Etruria Retail 

"L'accordo con Carrefour è la scelta migliore che la nostra azienda poteva fare nella ricerca di un partner affidabile nel mondo della GDO. - spiega il direttore generale di Etruria Retail, Graziano Costantini Una partnership di successo che coniuga il know-how e le competenze di un grande player come Carrefour con le capacità di Etruria Retail di essere impresa attenta alle esigenze dei clienti e vicina ai territori, alle comunità e ai soci. Da oggi, infatti, costruiamo insieme una formula commerciale innovativa e moderna che ci permetterà di migliorare le nostre performance e aumentare la competitività dell'azienda e di ogni singolo punto vendita della rete”.

Bisognerà riscrivere le quote di mercato dell’acquisizione di Auchan da parte di Conad, che contenevano sia Apulia sia Etruria. E cioè:

. 18,1% in sede nazionale,

. 3,7% negli ipermercati e nei superstore,3

. 11,4 nei supermercati,

e soprattutto a livello di aree Nielsen:

. Area 3, 27,4%,

. Area 4, 23,7%.

Il rinnovato ingresso di Carrefour nelle aree meridionali del paese è un segnale sia di business sia politico che non passerà inosservato.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato