Oh che bello: il mainstream si prende una rivincita sul premium. Nell’on line

Ottobre 2019. Negli ultimi due anni molte linee di mainstream (ricordiamo valgono il 60% delle vendite delle MDD, le marche del distributore) sono state riviste in diversi retailer. È un buon segno perché molte MDD stanno difendendo la competizione di prezzo con i discount. Addirittura Esselunga ha aggiunto nei primi prezzi Smart (leggi qui) proprio per difendere ancor meglio il mainstream e il suo vero tesoro: l’assortimento largo e profondo. Fin qui il fisico. L’off line.

Se osserviamo l’andamento del pricing nell’on line (e-commerce) scopriamo qualcosa di ancor più interessante:

Come vedete il mainstream spunta un prezzo maggiore nell’on line, come del resto il premium, ma il livello (in%) della differenza è molto più eclatante. Non è una differenza da poco: sono ben 11 punti percentuali.

Se le vendite tengono, anzi aumentano, è anche merito di questo posizionamento di prezzo che rafforza sicuramente il conto economico dei retailer che applicano questa strategia.

L’aumento del margine è così garantito.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato