Un bilancio di sostenibilità con respiro internazionale e iniziative italiane

Novembre 2019. La carta di impegno di Responsabilità sociale di impresa verso i fornitori è forse il fiore all’occhiello del Bilancio di sostenibilità di Carrefour, versione Corporate.

Inizia elencando  i 17 impegni-goal dell’Onu e anche questo va ricordato. Molte persone oltre a non conoscerli non sanno di questo Manifesto dell’Onu, quindi l’operazione va nella direzione di educazione e di informazione, che non guasta mai.

Entriamo nel merito ricordando alcune delle azioni di Carrefour, goal per goal:

. Fame zero: Donazioni giornaliere di eccedenze alimentari in un progetto di raccolta e ridistribuzione di quartiere con l’hub di via Borsieri a Milano,

. Salute e benessere. Sono stati eliminati nelle MDD, le marche del distributore, 100 additivi controversi. Questo impegno è stato allargato nei prodotti Carrefour Kids,

. Istruzione di qualità. Nei Market è stato lanciato il progetto Supermercato educato, dove è stato insegnato ai bambini la lettura delle etichette, i simboli, conoscere i marchi sostenibili,

. Uguaglianza di genere. Con Adecco ha lanciato il progetti Safe in e Domus per l’inclusione lavorativa dei rifugiati,

. Acqua pulita e igiene. Vendita dell’acqua Wami negli scaffali della rete di vendita, un progetto per dare accesso all’acqua nelle regioni e nei villaggi che non ne hanno la possibilità,

. Energia pulita e accessibile. Flotta sostenibile che comprende 2 furgoni elettrici, 30 camion a metano e 50 veicoli full eletcric per la consegna della spesa a domicilio,

. Lavoro dignitoso e crescita economica. Accordo con il Ministero Mipaaf per un Protocollo di intesa per un codice etico nell’acquisto di prodotti agricoli agroalimentari.

. Industria, innovazione e infrastrutture. Prima azienda della GDO ad utilizzare la blockchain. La comunicazione delle informazioni sui prodotti avviene sullo scafale grazie ai QR code,

. Ridurre le diseguaglianze. Ha lanciato il Carrefour diversity day per celebrare la ricchezza della diversità,

. Consumo e produzione responsabile. Lancio della APP, Too good to go per vendere on line il cibo invenduto a fine giornata,

. La vita sott’acqua. Certificazioni Asc e Msc per la pesca responsabile e per preservare le risorse marine,

. La vita sulla terra. Progetto Bee-Api: revisione completa dei requisiti di produzione e tutela degli insetti impollinatori, 13 principi attivi dannosi nell’agricoltura sono stati vietati e 4 sono stati sottoposti a restrizioni d’uso,

. Partnership per gli obiettivi. Rafforzare i mezzi di attuazione degli obiettivi e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

1 commento
  1. A livello comunale una rendicontazione simile per le 12 dimensioni del BES potrebbe collegarsi al rapporto BES comunale promuovendone l’utilizzo delle Amministrazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato