Il computer di casa è come la televisione: tutti dicono che è morto, e invece…

Marzo 2020. Il computer di casa è un po' come la televisione: tutti ne decretano la morte certa, poi se si fa un’analisi seria dei dati si scopre che si, è in riduzione, ma continua ad essere usato.

Guardate questi dati di GFK sugli strumenti per fare shopping.

In crescita sono soprattutto gli smartphone e gli smart speaker, anche se questi ultimi hanno una incidenza davvero bassa.

Se si sommano le incidenze sia dei computer at home sia quelli at work, si capisce bene l’importanza del mezzo e la sua radicata posizione nella vita di tutti i giorni. Certo: lo smart phone è indispensabile quando una persona esce di casa, ma non sempre…

Eros Casula

Lavora nel mondo IT da quasi 22 anni, dal 1998 al 2002 ha lavorato per multinazionali IT e caseari ricoprendo il ruolo di project manager, dal 2002 a oggi è libero professionista.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato