Perseus-Firenze: oltre alla fiorentina, il ristorante fa branding, con la memoria…

Marzo 2020. Il ristorante Perseus a Firenze sembra che, lo dicono in molti, ha la miglior fiorentina della città.

Il prezzo è un filino alto, ma l’esperienza e la relativa velocità, fanno di questo locale un unicum, da visitare. Da visitare perché vi troverete immersi in un system di comunicazione, forse un po' omofobo, ma sicuramente interessante dal punto di vista del branding.

Le immagini scattate da RetailWatch sono diverse ma tutte hanno in comune:

. l’effetto sorpresa,

. l’effetto empatia,

. un senso storico con date,

. un momento di relax.

Il proprietario ha cercato evidentemente per molto tempo i diversi cimeli che espone, tutti originali, giura, che uniscono all’attesa della fiorentina, un senso storico sui generis, ma un senso storico.

È un pezzo di storia dell’Italia, tutt’altro che dimenticata per molti, che ogni tanto affiora nei discorsi da bar, ma non solo.

È un modo di fare branding che, nel rispetto delle opinioni, fa emergere il brand, Perseus, che ospita i vari cartelli.

Toilette, durante la visita, migliorabile.

Musica da ascoltare per questo articolo: Serghei Prokofiev, L’amore delle tre melarance


Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato