C’è un semi accordo Ministero-Margherita/Conad-Auchan su 8.036 lavoratori. Ma…

Aprile 2020. Il Ministero del lavoro ha verbalizzato un semi accordo fra i sindacati e Margherita/Conad-Auchan dopo una serie lunghissima di riunioni, le ultime delle quali sono state tenute in video conferenza.

Il verbale parla di 8.036 coinvolti (il 12 febbraio erano 8.875), un numero di persone elevato, per i quali chiederà la Cigs. Il Contratto di solidarietà non è agibile. I lavoratori interessati dalla Cigs saranno scelti in base alle funzioni svolte e alle necessità aziendali, ma potranno ruotare. La ricollocazione eventuale riguarderà la rete Conad ma anche aziende che stanno lavorando nei suoi centri commerciali.

A giudizio di RetailWatch in questa chiusura ha influito anche la situazione sociale e sanitaria e economica imposta a tutti dal Coronavirus e dalle altalene del mercato.

È una intesa di massima, verso un accordo, che chiuderebbe la procedura di mobilità e la cassa integrazione di rete.

Il verbale del Ministero per le condizioni di accesso alla mobilità volontaria (incentivo e altro) e la gestione della Cigs, rimanda agli accordi sottoscritti in sede aziendale rispetto ai quali  non ci sono ancora le firme dei tre sindacati (Cisl e Ugl hanno invece sottoscritto i protocolli).

Dopo il verbale ministeriale è indispensabile che si arrivi però alla sottoscrizione delle intese relative ad incentivi ecc. ecc. perché non è stato previsto nel merito del verbale ministeriale.

Su quest’ultimo punto Ministero e sindacati stanno ancora cercando un punto di equilibrio.

Sulla cassa integrazione il confronto proseguirà nei prossimi giorni.

Nel verbale del Ministero, però, Filcams Cgil e Uil Tucs non hanno sottoscritto le intese del punto 12 del verbale e quindi non si ritengono impegnate nei contenuti previsti. Il punto 12 riguarda la mobilità e la ricollocazione dei lavoratori.

I tempi di chiusura sono stati portati al 31 dicembre.

Azienda e sindacati potranno incontrarsi ogni 3 mesi per verificare lo stato di avanzamento del verbale Mise. Il 30 settembre si incontreranno per verificare l’impatto delle decisioni prese.

Curiosamente i quadri ex Auchan, molto corteggiati da Manageritalia e sponsorizzati da alcuni osservatori interessati, non compaiono nemmeno indicativamente. Da quel che risulta a RetailWatch sono nel limbo, né di qua né di là, al buon cuore di Francesco Pugliese, Ad di Conad…

In una nota della CGIL, vista dopo la redazione dell’articolo, il sindacato dice che ha firmato ma non è d’accordo con i protocolli. Su twitter Francesco Pugliese, Ad di Conad, ha corretto il mio titolo dicendo che non è un semi accordo ma un accordo vero e proprio: “E’ un accordo: è in dirittura di arrivo al Min.Lavoro definizione di 2 procedure di mobilità, CIGS sede e rete, formalizzazione di quanto già definito il 23 di marzo in sede accordo aziendale con tutti i dettagli per la mobilità volontaria (compreso incentivi), CIGS, ricollocazione”.

In serata su Twitter il segretario della Cisl parla di accordo ma..: "Concluso con un accordo al @MinLavoro il confronto Sindacati Margherita Distribuzione su Cigs e mobilità del personale di sede @VincenzoDellOr2. Ora si formalizzino incentivi all'esodo, modalità utilizzo Cigs e strumenti ricollocazione fisascat.it/site/news/cona

Insomma, per concludere: manca un pezzo importante del lavoro da fare e le verifiche strada facendo.

 

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

2 commenti
  1. Si sa qualcosa riguardo chi siano le aziende interessate a rilevare i 30 pdv che Conad non può rilevare?

  2. In una nota della CGIL, vista dopo la redazione dell’articolo, il sindacato dice che hanno firmato ma non sono d’accordo. Su twitter Francesco Pugliese, Ad di Conad, ha corretto il mio titolo dicendo che non è un semi accordo ma un accordo vero e proprio: “E’ un accordo: è in dirittura di arrivo al Min.Lavoro definizione di 2 procedure di mobilità, CIGS sede e rete, formalizzazione di quanto già definito il 23 di marzo in sede accordo aziendale con tutti i dettagli per la mobilità volontaria (compreso incentivi), CIGS, ricollocazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato