Coop torna con gli spot in tv con la lista dei prodotti e dei desideri

Aprile 2020. Per comunicare il proprio impegno nell’ambito dell’emergenza in atto, Coop torna in tv con un nuovo spot.

Una larga maggioranza di persone è chiamata a restare a casa, e uno dei pochi momenti in cui è possibile uscire è proprio per fare la spesa. I supermercati diventano quindi luoghi importantissimi dove le richieste e le attese sono al massimo.

Da qui nasce l’idea dello spot: una serie di persone, nelle proprie case, intente a stilare un’ideale lista della spesa. Ma al posto dei classici prodotti, vediamo elencate una serie di desideri e aspettative. È quello che tutti noi cerchiamo in questi giorni in un supermercato.

Innanzitutto, gli scaffali ben riforniti e un’attenzione scrupolosa a tutte le misure di sicurezza per proteggere clienti e personale. Ma poi anche iniziative solidali a sostegno dei produttori italiani, oggi in difficoltà, progetti che favoriscano la spesa a domicilio per chi non può uscire di casa e un’operazione di blocco dei prezzi contro eventuali aumenti. Tutto ciò è stato possibile perché accompagnato dalla relazione positiva che tutto il personale di Coop ha avuto ed è grazie alla loro forza e alla loro professionalità se si è potuta garantire la relazione con i soci e i clienti ogni giorno di questa emergenza.

Lo spot racconta le azioni che, insieme a molte altre, Coop ha messo in atto in queste settimane, consapevole del proprio ruolo verso la collettività. Attività che ribadiscono il concetto della campagna, quello della buona spesa, capace in questa situazione di adattarsi a un mondo che è cambiato repentinamente. Perché, come sentiamo in chiusura dello spot, sulle immagini di un carrello tricolore che attraversa le principali piazze italiane, l’impegno di Coop in questo momento è di tutelare la spesa di tutti noi.

La creatività di Havas Milan porta la firma di Eleonora Giugliano (copy) e Oscar Colapinto (art). La direzione creativa è di Antonio Campolo e Luigi Fattore.

Eros Casula

Lavora nel mondo IT da quasi 22 anni, dal 1998 al 2002 ha lavorato per multinazionali IT e caseari ricoprendo il ruolo di project manager, dal 2002 a oggi è libero professionista.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato