I pagamenti con il self scan e self check out non sono tutte rose e fiori. Almeno per le aziende

Maggio 2020. Nel report ECR Community sulle differenze inventariali generate dai sistemi Sco (Self scan and checkout) i dati raccolti suggeriscono che un rivenditore tipico può potenzialmente sperimentare un aumento della perdita delle scorte di 1 punto base per ogni punto percentuale delle vendite che passano attraverso postazioni Sco fisse.

Ad esempio, un negozio tipico con il 25% del suo valore di vendita che passa attraverso Sco fisso potrebbe avere ulteriori perdite di stock pari allo 0,25% del valore delle vendite.

Sulla base dei dati raccolti, ECR ha potuto individuare che le cause più frequenti delle perdite legate alle tecnologie Sco:

  • La mancata scansione degli articoli.
  • Il pagamento non completato a seguito

di una scansione non corretta.

  • Gli errori nelle promozioni commessi

dal retailer.

  • Lo scambio di articoli o codici a barre

effettuato da parte dai clienti stessi.

L'entità delle perdite presentate nello studio suggerisce in conclusione che la strada verso il miglioramento di queste tecnologie è ancora lunga. I retailer e i loro partner tecnologici devono valutare attentamente i benefici e i rischi che possono derivare dall'investimento in soluzioni Sco, a partire dall’efficacia delle misure di sicurezza. Per ridurre le differenze inventariali legate a self-pay e self-scan, ad esempio, il controllo dei dispositivi e del loro corretto utilizzo risulta fondamentale e va costantemente incrementato e migliorato.

Il rapporto prende anche in considerazione i modi in cui le tecnologie fixed Sco possono essere controllate, compreso l’impegno nel fornire un alto livello di servizio clienti, attraverso l’uso di sorveglianti ben formati. I retailer dovrebbero inoltre considerare l’utilizzo di tecnologie emergenti sia di tipo “scan verification”, che “product verification” per supportare il loro lavoro.

Il report sottolinea poi l'importanza di monitorare i dati sul rischio di perdita relative allo Sco e di adottare un approccio più aderente alla gestione e al controllo di questa modalità di scansione e pagamento. È inoltre necessario che le aziende si focalizzino sulla pianificazione di una strategia coordinata e coerente, che parta dal management e coinvolga il personale e i responsabili dei singoli punti vendita, anche attraverso programmi di formazione avanzata, innovazione e sperimentazione.

Fonte: 1 anno di Tendenze, GS1 Italy

Musica da ascoltare per questo articolo: Paul Dukas, L’apprendista stregone, Scherzo per orchestra da una ballata di Goethe.


Eros Casula

Lavora nel mondo IT da quasi 22 anni, dal 1998 al 2002 ha lavorato per multinazionali IT e caseari ricoprendo il ruolo di project manager, dal 2002 a oggi è libero professionista.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato