Todis/Conad si dà all’everydaylowprice (Edlp) sui freschi e anche sulla frutta stagionale?

Maggio 2020. Da qualche giorno nei negozi Todis è presente la locandina ripresa in questa foto:

Segue una tendenza già intrapresa da diverse insegne per affrontare il #coronavirus e cioè blocca i prezzi di un paniere di referenze fino al 30 giugno, quindi 2 mesi.

Si distingue però perché riguarda le categorie dei freschi:

. frutta & verdura,

. carni,

. salumi e formaggi.

Non c’è traccia di scatolame che invece abbonda nelle altre insegne. E questa è davvero una novità, vista la volatilità dei prezzi in questi segmenti di mercato. Addirittura nell’ortofrutta, a seconda della stagione, sono coinvolte 8-10 referenze (ricordatevi le dimensioni dell’offerta di questa insegna). E questa è davvero una novità e un atto di coraggio, non a caso Todis invita i clienti a cercare con cura questa nuova forma di prezzo.

#coronavrius a parte potrebbe essere, a giudizio di RetailWatch, un nuovo modo intendere il prezzo e in particolar modo l’everydaylowprice.

Interpellato da RetailWatch, Massimo Lucentini, il Dg di Todis, risponde con un sorriso sornione e un “Vedremo…”. Cioè, traducendo il sorriso sornione: dipenderà molto dai risultati di vendita. Ovviamente. Vedarem…

Sui temi del pricing attuale e prossimo venturo, RetailWatch ha lanciato un apposito sondaggio (leggi qui). Ovviamente siete tutti invitati a votare, ma a noi sembre che Todis vada in una certa direzione… Vedarem due volte.

Eros Casula

Lavora nel mondo IT da quasi 22 anni, dal 1998 al 2002 ha lavorato per multinazionali IT e caseari ricoprendo il ruolo di project manager, dal 2002 a oggi è libero professionista.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato