Nonostante il #coronavirus qualcuno toglie la plastica dai biglietti augurali. Bello, no?

Giugno 2020. La fotografia in sé racconta poco. È stata fatta in un Interspar-Despar. Ritrae la testata di gondola di biglietti augurali.

A guardarla bene si scopre che i biglietti non sono avvolti dalla plastica.

È un contributo incredibile alla riduzione della plastica in questo momento storico.

Il problema dell’ambiente non si curerà con il vaccino anti-Covid, sopravviverà a questo periodo.

. Il problema della plastica e dello spreco è un problema individuale e collettivo.

. E’ un problema di sostenibilità e se proprio volete di moralità.

. E’ un problema di vision per l’azienda e per i clienti.

. E’ una sensibilità che va trasmessa anche e proprio nei negozi,

. Quello della foto è un educational incredibile.

Certo poi c’è il problema delle ditate e della polvere sulla gondola. Ma queste sono quisquiglie rispetto al problema dell’ambiente e del rispetto che gli va dato, perché è rispetto, in primis, verso sé stessi.

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

2 commenti
  1. Ciao Luigi,
    sarebbe interessante sapere cosa abbia spinto Despar in questa scelta interessante. Di certo così se ne vendono anche di più, perché la sensorialità in questa categoria è diventata sempre più importante, Hanno lavorato molto su materiali, forme, decorazioni, pop-up interni, … Il cliente tocca, gusta con le mani, a volte si sorprende, compara e compra. Per spingere le scelte green può essere utile valorizzare anche i vantaggi commerciali. Sei d’accordo? Buon lavoro

    1. Corretto Fabrizio, non si tratta di risparmiare ma di seguire un preciso trend soprattutto dopo il coronavirus, quello della tattilità. D’accordo anche sui vantaggi commerciali

Lascia un commento a Luigi Rubinelli Cancel reply

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato