PetCo: una fondazione per adottare gli animali, in accordo con il territorio. Nel flagship a NY

Luglio 2020. Abbiamo già pubblicato un articolo sul flagship di PetCo a Manhattan, NY. Si tratta di un negozio straordinario con quella cucina a vista per i pasti dei cani (e anche dei gatti).

In uno spazio non troppo piccolo si vede bene l’intento strategico di PetCo. È dedicato alla fondazione che si occupa delle adozioni, qui in particolare per i gatti.

È una parete intera di gabbie con all’interno gli animali, gabbie multiple ma dotate di tutti i confort. La persona che vuole adottare un gatto può vederlo dal vivo, anche se PetCo ha associato diverse associazioni che si occupano di tutela degli animali e quindi anche di donazione.

Ogni gabbia ha un nome, ma soprattutto tre persone che si occupano alternamente della pulizia e del mangiare. È in pratica un’oasi del riscatto felino.

Nel sito ufficiale PetCo dichiara che ha già favorito più di 6 mio di adozioni.

Perché questo impegno di PetCo:

. dimostrare la vicinanza agli animali qualunque essi siano e oltre a far trovare i prodotti adatti, aiutare le persone a trovare il proprio animale,

. contribuire allo sviluppo delle associazioni del welfare animale da a PetCo un passaporto straordinario e una titolarità del mestiere impagabile,

. ospitare i gatti nel flagship dimostra che non è un semplice negoziante ma esso stesso un garante della protezione degli animali,

. è ovvio che una simile operazione ha un costo, ma il guadagno di branding e di reputation è impagabile.

Durante la visita abbiamo assistito a due separietti commoventi, con due persone, una giovane donna e una anziana che parlavano con i gatti da voler adottare. Impagabile PetCo.

La sostenibilità di PetCo, Cat Adoption, Manhattan, New York

Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà                    5
Distintività e rilevanza versus i competitor                        5
Rapporto experience-prezzo                                              5
Sostenibilità                                                                        5
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione            4
Attenzione ai Millennial                                                      5
Attenzione ai senior                                                            5
Creazione di una community                                              5
Trasparenza                                                                            5

Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato

Musica da ascoltare per questo articolo: Georges Bizet, Sinfonia in Do Maggiore.


Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato