AmazonGoGrocery a Seattle è il supermercato del futuro. Di riferimento non solo in Usa

SUMMER CARD

Marzo 2020. Dopo aver aperto 26 Amazon Go in diverse città Usa, il format soprattutto tecnologico (leggi qui) fa il grande salto e passa dalla superette per le emergenze e gli snack e il pranzo nel sacchetto al supermercato con tutti i reparti, ovviamente a self service.

Il nuovo Amazon Go Grocery di Seattle (Washington), infatti, è di poco inferiore ai 970 mq (10.400 square ft)  e presenta:

. lo stesso impianto tecnologico basato sulla AI, Just Walk Out, con una miriade di sensori e telecamere, che semplificano l’inventory management e il rifornimento logistico,

. la possibilità di fare una spesa completa, grazie a un assortimento di circa 5.000 referenze,

. i carrelli in filo metallico per la spesa di più prodotti,

. i reparti sono meglio disegnati e soprattutto con un senso di categoria,

. nell’ortofrutta compare l’insalata sciolta,

. carne e pesce sono ben distinti e motivati nella comunicazione, confezionati,

. la panetteria è in stile europeo,

. c’è il reparto del vino, cosa non permessa in molti Stati Usa, ma che serve proprio a ribadire il concetto di spesa completa,

. sono presenti alcune referenze di Whole Food Market (francamente poche, ah, le sinergie…),

. non c’è barriera casse e si entra e la spesa è fatta e fatturata sulla APP via QRCode,

. curiosamente non c’è la possibilità di mangiare all’interno, peccato

Nella conferenza stampa e nella visita ai giornalisti alla fine del mese scorso i responsabili del progetto Amazon Go Grocery hanno assicurato che il sistema tecnologico è stato rivisto e non dà problemi come successo nel 2018, in presenza di un numero superiore di acquirenti rispetto ai normali flussi.

Il nuovo concept è stato dichiarato come il supermercato del futuro, e, francamente, ha tutte le caratteristiche per diventarlo, soprattutto con possibili accorgimenti sulla struttura assortimentale in particolar modo dei freschi e dei freschissimi.

I giornali americani parlano di una produttività al mq di 13.000 $, che, se raggiunti, sarebbero un bel traguardo, considerati i bassissimi costi del personale.

Credit delle foto: Geekwire e Mariangela Marseglia

La sostenibilità di Amazon Go Grocery, Seattle, Washington, Usa

Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà                    5
Distintività e rilevanza versus i competitor                        5
Rapporto experience-prezzo                                              4
Sostenibilità                                                                        4
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione            5
Attenzione ai Millennial                                                      4
Attenzione ai senior                                                            3
Creazione di una community                                              3
Trasparenza                                                                   5

Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato

Musica da ascoltare per questo articolo: Wolfgang Amadeus Mozart, Requiem, Dies Irae.


 

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato