Dice la Bain Italia che il consumatore sta seguendo una curva di apprendimento della spesa on line

Ottobre 2020. Una recente ricerca di Bain Italia spiega l’avanzamento dell’e.commerce nella gestione degli acquisti degli italiani.

  1. L’85% dei rispondenti sostiene di volersi rivolgere alla propria insegna di fiducia, solo l’11% sarebbe disposto ad abbandonare quest’ultima per cercare altrove dove fare acquisti,
  2. Ma nell’on line il 75% di chi ha effettuato ordini virtuali non cambierebbe il sito che ha utilizzato negli ultimi dodici mesi,
  3. Il motivo risiede proprio nella curva di apprendimento, cioè nell’uso continuo della spesa on line. Il 75% sostiene che l’e.commerce fa risparmiare tempo.

È per questo dunque che nel fisico si sta mettendo mano alla revisione del layout (leggi qui cosa ha fatto Esselunga), aprendo alla circolazione totale dal reparto ortofrutta. Un capovolgimento storico. In più vengono assicurate al cliente diverse possibilità (con le APP sullo smartphone) per ridurre i tempi di pagamento, o utilizzando il click&collect, o facendosi portare la spesa a domicilio (un altro cambiamento epocale nella spesa nel fisico).

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato