Chi guadagna di più fra industria di marca-IDM e grande distribuzione-GDO?

Settembre 2020. La domanda e il confronto riportato nella grafica qui sotto ha generato in passato dubbi e perplessità ma il quadro offerto dal Rapporto Coop 2020, attraverso le analisi di bilancio di Mediobanca, ha una sua validità perché rilevato su dieci anni. Quel che bisogna capire, a giudizio di RetailWatch, è il modello economico e finanziario alla base di questi numeri.

E cioè:

  1. Valore aggiunto e margine operativo sono in surplace per entrambi, mentre aumenta il costo del lavoro per la GDO.
  2. Peggiora il margine netto della GDO.
  3. Risultato di esercizio in flessione per l’IDM, in miglioramento per la GDO.
  4. L’ebitda tiene si per l’IDM sia per la GDO.
  5. Cala il Roi per la GDO e per l’IDM.

Che conclusioni trarre?

I gruppi di IDM e GDO hanno le loro strategie economiche e finanziarie, ma forse bisognerebbe adottare strategie di lungo periodo, ad esempio lavorando sulle promozioni e il risparmio che ne potrebbe venire, in una logica di razionalizzazione delle risorse economiche e finanziarie. E anche su altri parametri che rendono oggi ombroso il conto economico di IDM e GDO. Forse…

 Fonte: analisi Mediobanca riportata in italiani.coop

Luigi Rubinelli

Giornalista e esperto di retail e di consumi, laureato in Lettere. È il direttore responsabile di RetailWatch.it. E’ stato fino a maggio del 2011 Direttore responsabile del mensile Mark-up che ha contribuito a fondare nel 1994. È ...

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato